Si è spenta Stefania Pisani. Il dolore della veterinaria, della FNOVI e del Consiglio Nazionale

Una donna straordinaria
12/07/2018
.

La scomparsa di Stefania Pisani, una persona cara, un’amica, un professionista affidabile e competente, provoca un misto di emozioni e di sentimenti. È una perdita grave, anche se purtroppo ‘attesa’, che si fa fatica ad accettare, che confonde la mente che cerca di aggrapparsi al ricordo, alla ‘normalità’ di ieri.
La FNOVI tutta, dal Comitato Centrale al Consiglio Nazionale, tutto il mondo della veterinaria si stringe intorno alla famiglia immaginando lo sforzo che dovranno fare per sopravvivere al dolore.
Ci insegnano, e ognuno di noi prima o poi lo sperimenta di persona, che il lutto ha le sue fasi: la prima è di torpore e stordimento, poi piano piano si realizza la perdita, si cerca la persona perduta nei luoghi che frequentava, nei propri pensieri, nelle proprie percezioni, ci si arrabbia con lei per essersene andata, poi arriva la disperazione, quando ormai è chiaro che non tornerà.
Infine si riprende la vita di prima, forse.
A Stefania Pisani, medico veterinario napoletano, già Revisore dei Conti della FNOVI, la Federazione aveva conferito l’edizione 2017 del premio annuale “Il peso delle cose” intendendo sottolineare e premiare il coraggio di una professionista che stava vivendo un dramma che riguarda tante donne e lo stava facendo agendo come sempre da protagonista, senza smarrimenti, e garantendo il suo quotidiano impegno ad una associazione, “noi ci siamo”, nata con la volontà di accendere i riflettori su donne che hanno bisogno di grande sostegno.

Fonte: 
Ufficio stampa FNOVI