"...e le stalle stanno a guardare" un libro solidale

Ricordi e fantasia a sostegno di AMAd
07/11/2019
.

Che i medici veterinari siano appassionati scrittori è noto e sono molti i libri pubblicati.
La particolarità di questa iniziativa editoriale è data dal fatto che i proventi della vendita del libro vanno interamente all'Associazione per la Malattia di Alzheimer e altre Demenze – Odv.
Riportiamo quanto ci ha scritto il collega Flavio Carraro: “Ma chi vuoi che legga un libro di racconti miei?” era quello che continuavo a ripetere alle due persone che mi stimolavano a dare alle stampe la raccolta dei racconti che qualche anno fa venivano periodicamente pubblicati sul Giornale di Vicenza.

 

Uno era Antonio di Lorenzo, all’epoca Capo Redattore del Giornale di Vicenza, appunto, l’altra era mia madre, accanita lettrice di libri. La rubrica ha poi cessato di esistere, ma non l’idea del libro, che periodicamente mi veniva sollecitata da entrambi. Trascorso qualche anno, e dato che dal primo gennaio 2019 sono in pensione, l’idea del libro ha cominciato a solleticare anche me. Non perché avessi cominciato a crederci, ma perché volevo fare un regalo a mia madre, che ad aprile avrebbe compiuto 92 anni. Ho pensato che, in fin dei conti, me lo potevo permettere e che un regalo così se lo meritava proprio.
Mi sono quindi messo all’opera, ho recuperato i vecchi racconti, li ho sistemati, ne ho scritti molti altri fino ad averne trenta, quello che mi poteva sembrare un numero adeguato. Tranne mia moglie, che mi ha aiutato nella correzione delle bozze, nessuno sapeva niente. Alla festa per il 92esimo compleanno di mia madre, la sorpresa. Sulla torta ho fatto stampare su cialda la copertina del libro e, all’apertura della confezione la sorpresa è stata grande.
Dopo il regalo a mia madre, ho voluto pensare anche a mio padre. Una decina di anni fa è mancato, dopo aver sofferto della malattia di Alzheimer per 22 anni, gli ultimi dodici dei quali praticamente in stato vegetativo. Da subito avevo deciso che non avrei tratto alcun guadagno dalla pubblicazione di questo libro, per cui ho cercato un’associazione che si occupasse di questa devastante patologia, magari dando supporto ai familiari che sono spesso lasciati da soli a gestire il paziente.
Ed ecco l’AMAd, Associazione Malattia di Alzheimer e altre demenze, che faceva propri a caso mio. Il Presidente, Angelino Bordignon, si è da subito dimostrato entusiasta dell’iniziativa. Per quanto riguarda il contenuto del libro, personaggi reali, incontrati durante quasi quarant’anni di professione, hanno ispirato i miei racconti prendendo spunto da vicende realmente accadute.
La mia fantasia ha fatto il resto, aggiungendo una certa dose di ironia a situazioni che di per sé potrebbero sembrare anche banali.
Come spesso succede, però, la realtà supera la fantasia: gatti che si nascondono nei posti più impensabili, cani dispettosi, fattorie popolate da animali e personaggi improbabili che sembrano usciti dai film di Fellini o di Stanlio e Ollio sono diventati i protagonisti e nello stesso tempo vittime della mia tastiera.
Vorrei però che questi racconti non si limitassero a far sorridere. Mi piacerebbe che potessero anche suggerire uno spunto di riflessione per un mondo che cambia e tende ad essere dimenticato, ma che comunque lascia una indelebile traccia di sottile romanticismo rurale, significativo quanto nostalgico
. "

Per acquistare il libro scrivere a carraro.flavio@gmail.com

Fonte: 
Ufficio stampa FNOVI
FNOVI!
iscriviti alla newsletter di