FNOVI scrive al Vicesegretario FIMMG

02/08/2019
.

Le dichiarazioni rese dal Vicesegretario Nazionale della Federazione italiana medici di medicina generale (Fimmg), Domenico Crisarà, in occasione dell’audizione in Commissione Affari sociali alla Camera in merito alle iniziative per contrastare il fenomeno dell’antibiotico-resistenza, hanno indotto la FNOVI a raggiungerlo con una nota recante opportune precisazioni.
In una nota a cura dell’agenzia Public Policy[1] si legge che lo stesso ha dichiarato che "L’antibiotico resistenza è un gravissimo problema in quanto la ricerca di nuovi antibiotici è abbastanza ferma e si sviluppano sempre più nuove resistenze che rendono difficile curare malattie fino a qualche anno fa banali. Il problema però non nasce per l’uso di antibiotici in cure umane ma soprattutto per l’uso di antibiotici in agricoltura e zootecnica, quattro volte superiore a quello dell’uso umano". Per poi concludere rilevando che "In Europa solo nel 2017 gli allevamenti tedeschi hanno utilizzato 1700 tonnellate di antibiotici, non solo per la cura di animali ma anche per ingrassare gli animali”.

Pronta la replica della FNOVI la quale ha ricordato che la Medicina Veterinaria si è spesa molto sulla problematica dell’antibiotico-resistenza, considerata la terza emergenza sanitaria mondiale, con l’intento di preservare l'efficacia degli antibiotici: una priorità questa per tutte le categorie professionali sanitarie in tutti i paesi del mondo.
Al rappresentante della Fimmg è stato ricordato che dal 2010 le vendite degli antibiotici in tutti i Paesi Europei vengono attentamente monitorate dall'Agenzia del Farmaco (EMA) e i risultati vengono riportati in dati resi pubblici ed accessibili (Dati ESVAC).
Proprio sulla base di tali dati è possibile osservare che a partire dal 2011 la zootecnia Italiana ha ridotto l'uso degli antimicrobici del 73%, inoltre gli obiettivi del Piano Nazionale di Contrasto dell'Antimicrobico-resistenza prevedono un'ulteriore riduzione del 30% entro il 2020. I dati AISA infine, riportano chiaramente che il mercato totale dei farmaci veterinari, sia in zootecnia che per gli animali da compagnia, è pari a poco più del 2% del totale del mercato italiano dei medicinali umani”, si legge nella replica trasmessa.
La FNOVI ha quindi ricordato che, con grande sforzo da parte di tutta la categoria professionale, è recentemente entrata in vigore il sistema della Ricetta Elettronica Veterinaria con la finalità di monitorare il consumo degli antibiotici, pienamente consapevoli del ruolo del medico veterinario nella tutela della salute pubblica del cittadino e della sicurezza alimentare del consumatore.
In risposta poi della considerazione espressa a proposito degli antibiotici usati “per ingrassare gli animali” è stato ricordato che in Europa, a partire dal 2006, è stato bandito l'uso degli antibiotici quali additivi alimentari.

________________________
[1] ANTIBIOTICO-RESISTENZA, FIMMG: PROBLEMA NASCE DA USO IN AGRICOLTURA E ZOOTECNIA
(Public Policy) - Roma, 31 lug - "L’antibiotico resistenza è un gravissimo problema in quanto la ricerca di nuovi antibiotici è abbastanza ferma e si sviluppano sempre più nuove resistenze che rendono difficile curare malattie fino a qualche anno fa banali. Il problema però non nasce per l’uso di antibiotici in cure umane ma soprattutto per l’uso di antibiotici in agricoltura e zootecnica, quattro volte superiore a quello dell’uso umano". Lo ha detto Domenico Crisarà, vicesegretario nazionale della Federazione italiana medici di medicina generale (Fimmg), in audizione in commissione Affari sociali alla Camera, sulle iniziative per contrastare il fenomeno dell’antibiotico-resistenza. "In Europa solo nel 2017 gli allevamenti tedeschi hanno utilizzato 1700 tonnellate di antibiotici, non solo per la cura di animali ma anche per ingrassare gli animali. Inoltre - ha aggiunto - l’acquacoltura, ad esempio il grande mercato dei gamberetti, ha bisogno di una grande quantità antibiotici per garantire la sopravvivenza dei crostacei". (Public Policy) @PPolicy_News FLA

Fonte: 
Ufficio stampa FNOVI
FNOVI!
iscriviti alla newsletter di