AD OGNUNO IL SUO VACCINO, SE E QUANDO È REALMENTE NECESSARIO ED EFFICACE.

01/04/2021
.

La notizia della registrazione in Russia di Carnivak-Cov, definito primo e unico prodotto al mondo per prevenire il COVID-19 negli animali, ha scatenato una ennesima ondata di infodemia.

Al di là dei toni trionfalistici, il primo interrogativo che sorge spontaneo è relativo alla necessità di un vaccino destinato agli animali (carnivori) per prevenire una malattia tipicamente umana – non dimentichiamoci di essere ancora nel pieno di una pandemia.

Confidando che l’EMA sia scrupolosa nelle procedure per l’autorizzazione che richiedono di dimostrare la reale efficacia di un vaccino nella prevenzione di una malattia – quasi mai evidente nei cani e nei gatti – appare chiaro che il prodotto nasce per consentire il mantenimento di un allevamento come quello dei visoni che nei mesi scorsi ha dimostrato tutte le sue criticità.

Ancora una volta ricordiamo che COVID – 19 è una malattia che colpisce e si trasmette tra le persone: gli animali hanno bisogno di vaccini per altre malattie che possono realmente pericolose per loro.

Ad ognuno il suo vaccino, se e quando è realmente necessario ed efficace.

Fonte: 
FNOVI
FNOVI!
iscriviti alla newsletter di