È NECESSARIA UN'AZIONE URGENTE PER PROTEGGERE I MARI EUROPEI

26/06/2020
.

Secondo la relazione dell’AEA «Marine Messages II» (Messaggi del mare II), le condizioni attuali dei mari europei sono generalmente problematiche. Si tratta di una brutta notizia per i cittadini, poiché tale situazione ha ripercussioni sulla qualità della vita, sui mezzi di sostentamento e sulle economie. Le condizioni dei mari determinano la loro capacità di fornire, tra l’altro, ossigeno, cibo, un clima abitabile e alcune materie prime, oltre che a sostenere le attività ricreative, il tempo libero e la salute.

“I nostri mari ed ecosistemi marini soffrono a causa di anni di grave sovrasfruttamento e incuria. Potremmo presto raggiungere un punto di non ritorno ma, come conferma la nostra relazione, abbiamo ancora una possibilità di ripristinare gli ecosistemi marini se agiamo in modo deciso e coerente e realizziamo un equilibrio sostenibile tra il modo in cui utilizziamo i mari e il nostro impatto sull’ambiente marino. In questo contesto, la nuova strategia dell’UE sulla biodiversità fino al 2030 e altri elementi del Green Deal europeo rinnovano la speranza di interventi di protezione e ripristino urgenti e coerenti”, afferma Hans Bruyninckx, direttore esecutivo dell’AEA.

Fonte e articolo completo 

FNOVI!
iscriviti alla newsletter di