WBG globalizza il modello informatico Campano, eccellenza nelle politiche della sicurezza alimentare

Importante successo della Regione Campania
17/05/2018
.

Lo scorso 11 maggio, a Varsavia in occasione della Conferenza World Bank Group Workshop: ICT for Inspection Automation, la  Campania, grazie all’impegno di più parti coinvolte, ha ottenuto il riconoscimento di modello Gold Standard nel settore dei controlli informatizzati. A seguito di una indagine realizzata, su commissione della Comunità Europea, dalla World Bank Group, Ente di rilevo mondiale che vanta ben 185 paesi membri come best Practice riproponibile a livello mondiale, la Regione Campania è stata inserita in una rete di paesi  (Paesi Bassi, Regno Unito, Lituania, Bosnia, Kyrgyzstan, Mongolia) monitorati nell’ambito di uno studio, intitolato ‘Modelli integrati di ispezioni’che hanno approvato recentemente riforme del sistema di controlli sulle imprese alimentari.

 

Quale prosieguo delle attività di trasmissione delle conoscenze è stata realizzata la recente Conferenza a Varsavia, trasmessa su canali in live streaming e registrata; il coordinamento dell’evento è stato a carico dell'Istituto Zooprofilattico Sperimentale del Mezzogiorno (IZSM) e della Regione Campania, attraverso il Dipartimento Osservatori Regionali, Epidemiologia e Biostatistica in cui sono incardinati l’Osservatorio Regionale per la Sicurezza Alimentare (ORSA) e l’ex Osservatorio Epidemiologico Veterinario Regionale.
Il dr. Claudio de Martinis (IZSM/ORSA) ha presentato il Sistema Informativo Regionale di organizzazione dei Controlli Ufficiali, adottato come Gold Standard da esporre ai paesi che possano necessitare di adeguamenti informatici per l'organizzazione di tali controlli. In particolar modo l'interattività, l'integrazione e l'interoperabilità delle Tecnologie dell'Informazione e della Comunicazione (ICT solution) realizzate e messe in atto in Regione Campania sono risultate particolarmente apprezzate ed efficaci tanto da essere presentate dalla WBG a paesi quali la Colombia, la Russia ed infine la Polonia.
Con una live demo è stato esposto il funzionamento del sistema informativo regionale campano, che alimenta le banche dati che consentono di programmare e, quindi, monitorare le attività delle AASSLL, alimentare i flussi LEA, gestire il management delle risorse umane e molto altro.
La programmazione, elaborata dall’Osservatorio Regionale per la Sicurezza Alimentare (ORSA) della Regione Campania istituito presso l’Istituto Zooprofilattico Sperimentale del Mezzogiorno, si basa appunto sul rischio assegnato alle imprese alimentari. Applicando criteri standardizzati e specifiche check-list a ciascuna impresa alimentare si assegna una categoria di rischio (“rating”) che condiziona la periodicità dei controlli ufficiali, chiaramente più frequenti nelle imprese a rischio elevato.
L’esito del Workshop ha mostrato come l’ICT Solution Campana sia in grado di gestire un volume di informazioni notevole e completamente automatizzato, caratterizzato dall’inserimento di tutte le informazioni in formato elettronico e della successiva gestione massiva di tali informazioni ai fini del monitoraggio. I rappresentanti della WBG stessi hanno sottolineato come tali soluzioni informatiche sono in grado di risolvere la maggior parte delle problematiche discusse.
Il confronto con le altre esperienze internazionali, tenutosi al termine del Workshop, ha messo in evidenza l’eccellenza del sistema Campano in tutti gli aspetti affrontati dalla gestione delle informazioni, dalla raccolta, all’elaborazione, fino alla trasmissione finale.

Fonte: 
Ufficio stampa FNOVI
FNOVI!
iscriviti alla newsletter di