Fissati gli indennizzi per l’abbattimento di capi infetti

09/02/2018
.

Sono state definite con un Decreto interministeriale – a cura del Ministro della Salute, di concerto con il Ministro dell'Economia e delle Finanze e con il Ministro delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali - le indennità di abbattimento di bovini e bufalini infetti da tubercolosi e da brucellosi, di ovini e caprini infetti da brucellosi e di bovini e bufalini infetti da leucosi bovina enzootica per l'anno 2017.
Il Decreto 29 novembre 2017 è pubblicato nella GU (Serie Generale) dell’8 febbraio u.s.

Tre articoli in cui si specificano le indennità massime previste per i proprietari di bovini e bufalini malati (art. 1) e per gli ovi-caprini (art. 2); e si specifica che le maggiorazioni dell'indennità di abbattimento si applicano anche ai casi di reinfezione negli allevamenti ufficialmente indenni a condizione che venga accertato il rispetto delle disposizioni vigenti in materia di profilassi della tubercolosi, brucellosi e leucosi.

Fonte: 
Ufficio stampa FNOVI