Ministero della Salute - La relazione sul Piano nazionale alimentazione animali della direzione sanità: nel 2016 rispettati tutti termini programmazione

09/01/2018
.

Nel 2016 tutte le Regioni e Province Autonome hanno rispettato i termini di presentazione delle programmazioni al ministero della Salute. E' quanto risultato dalla relazione sul Piano nazionale di controllo ufficiale sull'alimentazione animali (Pnaa) per gli anni 2015, 2016 e 2017, redatto dalla direzione generale della Sanità animale e dei farmaci veterinari, e ora reso disponibile dal dicastero.

La maggior parte dei Piani regionali (PRAA), si legge dalla relazione, sono stati approvati perché in linea con il PNAA e rispondenti a quanto da esso richiesto, sia per quanto riguarda il numero di campionamenti da effettuare sul territorio regionale, sia per le matrici da prelevare e gli analiti da ricercare. Obiettivo fondamentale del piano è infatti quello di assicurare un sistema ufficiale di controllo dei mangimi lungo l'intera filiera alimentare per garantire un elevato livello di protezione della salute umana, animale e dell’ambiente.
In particolare, si prevede che i controlli siano effettuati periodicamente, con frequenza appropriata, in base alla valutazione dei rischi e tenendo conto del numero e della tipologia delle aziende del settore dei mangimi della specie animale di destinazione del mangime, delle caratteristiche e dell’uso del mangime o di qualsiasi trasformazione, attività, operazione che possa influire sulla sicurezza dei mangimi; ancora, dal livello di applicazione della normativa da parte degli operatori del settore dei mangimi (OSM), accuratamente descritta nel documento.

Fonte: 
Ufficio stampa FNOVI
FNOVI!
iscriviti alla newsletter di